Il museo comprende strumenti scientifici di fisica e astronomia del XVIII, XIX e prima metà del XX secolo, che includono le invenzioni realizzate da Antonio Pacinotti, dalla celebre macchinetta, la prima dinamo-motore a corrente continua, fino agli apparati a trazione elettromagnetica. Tutte invenzioni che fanno parte del Fondo Pacinotti.

Completano le collezioni museali importanti archivi, quali la parte documentale del Fondo Pacinotti, l’Archivio Pacinotti, l’Archivio Fermi-Persico e l’Archivio Riccardo Felici, conservati adesso dalla Biblioteca di Matematica Informatica Fisica  e quindi dal Sistema Bibiotecario di Ateneo.

Dal 10 ottobre 2019, il Museo degli Strumenti di Fisica è TEMPORANEAMENTE CHIUSO, perché interessato da lavori di ristrutturazione. Per tutta la durata dei lavori, le attività del Museo si terranno alla Ludoteca Scientifica e nelle sale a essa contigue.

Nonostante la chiusura per l’emergenza, dietro le porte si lavora per proporre nuovi contenuti digitali. Il Sistema Museale di Ateneo e, in particolare, il Museo degli Strumenti di Fisica diventano quindi anche virtuali, ovvero SMArt.

Scopri tutte le nostre inziative su

L’offerta SMArt del Sistema Museale di Ateneo

Ultime notizie dal Museo degli Strumenti di Fisica

I musei dell’Università di Pisa

I musei dell’Università di Pisa constano di nove strutture cittadine e del Museo di Storia Naturale che si trova a Calci, a pochi chilometri da Pisa.

© 2018 Museo degli Strumenti di Fisica